Ammontare della Presentazione

L'ente erogante corrisponde l'assegno di mantenimento in misura non superiore a 500 euro mensili,aumentabile fino ad un massimo di 150 euro per ogni figlio dopo il primo.La domanda per la corresponsione anticipata dell' assegno di mantenimento è presentata al comune nel cui territorio risiede l'avente diritto. Se la domanda di cui al comma 1 è incompleta e non è integrata dal … Continua a leggere

I requisiti Economici

L'anticipazione dell' assegno di mantenimento non spetta ai soggetti che, al momento della richiesta di anticipazione, posseggono redditi propri assoggettabili all'imposta sul reddito delle persone fisiche superiori a euro 29.000 annui. Dal computo dei redditi sono sclusi i trattamenti di fine rapporto, le competenze arretrate comunque denominate ed il reddito derivante dalla casa di abitazione. Non concorre alla formazione dei … Continua a leggere

I Requisiti Economici

L'anticipazione dell' assegno di mantenimento non spetta ai soggetti che, al momento della richiesta di anticipazione, posseggono redditi propri assoggettabili all' imposta sul reddito delle persone fisiche superiori ad euro 29.000 annui. Dal computo dei redditi di cui al comma1 sono esclusi i trattamenti di fine rapporto, le competenze arretrate comunque denominate ed il reddito derivante dalla casa di abitazione. … Continua a leggere

Gli Aventi Diritto

Ha diritto  di richiedere la prestazione di cui abbiamo parlato nell'articolo precedente,il genitore o altro soggetto affidatario del minore, se il minore è cittadino italiano o cittadino di uno Stato menbro dell' Unione Europea che risiede e che ha dimora abituale da almeno un anno in italia.

Assegno Di Mantenimento

Disposizioni concernenti l’ erogazione anticipata dell’Assegno di  mantenimento a tutela del minore.   La presente legge disciplina l’ erogazione anticipata, al genitore o ad altro soggetto affidatario, delle somme destinate al mantenimento del minore, qualora esse non vengano corrisposte dal genitore obbligato nei termini ed alle condizioni stabiliti dall’ autorità giudiziaria.  

I Bambini fuori dalla Famiglia

I bambini fuori dalla famiglia sono titolari di diritti e sono legittimati a beneficiare di tutti i diritti sanciti nella CRC senza alcuna discriminazione.Tutte le misure necessarie devono essere adottate per assicurare l' implementazione di questi diritti. A tal fine gli Stati dovrebbero sostenere l' approvazione di Standard minimi e di Linee guida delle Nazioni Unite per la protezione dei … Continua a leggere

La Giustizia minorile

Il minore coinvolto in giudizio civile, penale o amministrativo deve essere sempre riconosciuto portatore di diritti al pari degli adulti; diritti che deve poter esercitare affinchè l'autorità giudiziaria adotti un provvedimento che tenga conto del superiore interesse. ( articolo 3 Convenzione sui diritti dell' infanzia). Si ricorda che la Convenzione sui diritti dell' infanzia ha sancito il diritto del minore ad … Continua a leggere

Livelli essenziali delle prestazioni sociali

La legge 328/ 2000 ha riorganizzato le politiche sociali in Italia, la modifica del Titolo V della Costituzione ha comportato un passaggio di competenze alle Regioni. In base alla citata legge, il Governo centrale ha il compito di predisporre i livelli essenziali delle prestazioni concernenti i diritti civili e sociali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale; tali livelli … Continua a leggere

Promozione dell’ Allattamento Materno

L' Associazione "Universo Minori" è del pare che bisognerebbe istituire un " Comitato Nazionale multisettoriale per l' Allattamento al Seno, i cui membri provengano dai dipartimenti governativi, dalle organizzazioni non governative interessate e dalle associazioni sanitarie professionali" e di nominare un "autorevole Coordinatore". Promuovere  negli obiettivi del Piano Sanitario Nazionale le Azioni previste dalla Dichirazione Congiunta dell' Organizzazione Mondiale della … Continua a leggere

Adozione Mite

 La sperimentazione dell' adozione mite ha prodotto significativi risultati  nella tutela dei minori, grazie alla collaborazione realizzatasi tra il Tribunale di Bari e servizi sociali territoriali. Risulta, infatti, dall'analisi dei dati triennali relativi ai minori deistituzionalizzati nelle province di Bari e Foggia, che 94 di loro sono stati collocati in affidamento familiare: sia per intervento dei servizi sociali. Inoltre 37 … Continua a leggere