Diritto al rispetto della vita familiare degli stranieri

Il diritto al rispetto della vita familiare non crea un diritto soggettivo automatico per i membri di una famiglia ad entrare nel territorio di uno Stato membro per riunirsi con lo straniero soggiornante. Le deroghe al ricongiungimento, in particolare, per i figli minori ultradodicenni, sono legittime ben potendo ogni Stato,discrezionalmente, accertare se l'integrazione del minore nel suo territorio è suscettibile di provocare … Continua a leggere